Profilo Professionista

Stefania Pagnan

/ Riflessologa e Rebirther

Bio

Nel 1990 iniziai il mio percorso di crescita personale, e nel 1999 scoprii con mia

grande gioia la Riflessologia Plantare secondo i principi della Medicina Tradizionale

Cinese. La Riflessologia Plantare, detta anche “massaggio zonale del piede” è una tecnica olistica che ha origini antichissime (Cina ed India circa 5000 anni fa). Si tratta di una forma di massaggio che attraverso particolari stimoli e digitopressioni effettuate su punti specifici del piede, stimola la naturale autoguarigione del corpo riportando l’intero organismo a uno stato di equilibrio e armonia. La Riflessologia Plantare tende al miglioramento di tre fattori fondamentali:

  • Congestione
  • Infiammazione
  • Tensione 

L’obiettivo è quello di migliorare gradualmente durante le sedute queste condizioni spesso interconnesse, riuscendo a ripristinare l’equilibrio del corpo.

Grazie ai numerosi benefici sperimentati in prima persona, la Riflessologia

Plantare stimolò in me la curiosità di proseguire gli studi verso altre discipline,

integrando così la mia formazione con lo studio della Multiriflessologia Facciale Vietnamita e del “Rebirthing,” scoprendo sempre più le infinite capacità del corpo di autogenerarsi. Sono in costante ricerca, studio e verifico sistemi utili per la prevenzione e il rinforzo del benessere primario dell’uomo.

Credo fortemente sull’importanza di uno stato di benessere, inteso come riequilibrio psicofisico ed energetico della persona, con la conseguente sensazione generale di pace e di una profonda percezione del proprio corpo e di sé stessi; ecco perché eseguo ogni seduta con dedizione, cura, ascolto e presenza.

Il termine Rebirthing” significa letteralmente “rinascere.” E’ una particolare tecnica di respirazione circolare libera e profonda che permette di mettere in connessione l’essere umano nella sua totalità. E’ molto utile per riarmonizzare gli stati di ansia, stress, emicrania, attacchi di panico e insonnia, cioè tutte quelle condizioni che costringono il corpo ad una condizione di malessere.

La Multi Riflessologia Facciale è un metodo ideato in Vietnam dal Prof. Bui Quoc Chau e dalla sua èquipe di medici, ricercatori ed agopuntori agli inizi degli anni ’80. Scoprirono infatti ben 600 punti riflessi, determinando così delle apposite “mappe di riflesso”.  Questa tecnica consiste nello stimolare i punti riflessi sia sul viso, che sul corpo permettendo di apportare importanti benefici, recuperando e mantenendo il benessere globale della persona. E’ una tecnica che permette a chiunque di prendere coscienza dello stato della propria salute e di poter intervenire fin dai primi sintomi sulle disarmonie e di sostenere il proprio corpo durante i trattamenti medici classici e di accelerare i tempi di recupero.

I campi di applicazione della Multi Riflessologia Facciale sono molto vasti: può essere utilizzata a livello preventivo, come strumento di trattamento energetico, intervenendo sugli squilibri più comuni, fino ad arrivare alla gestione di problematiche più complesse.

Professionista disciplinato ai sensi della leggge n. 4/2023

Eventi di Stefania Pagnan